IGIENE DENTALE E SBIANCAMENTO

Pulizia e sbiancamento, applicazione faccette, laserterapia

L’igiene dentale è l’operazione che permette la eliminazione del tartaro, della placca e delle macchie dai denti.

Lo sbiancamento consiste invece nell’applicazione sul dente di specifici prodotti sbiancanti, solitamente a base di perossidi, con il conseguente viraggio del colore del dente verso un bianco più accentuato.

L’igiene dentale viene eseguita con strumenti ad ultrasuoni o manuali ed ha come scopo la rimozione del tartaro superficiale e profondo dalla superficie del dente.

Andrebbe eseguita periodicamente per mantenere sani i tessuti di attacco dei denti, con tempistiche diverse al variare della predisposizione alla piorrea, per alcuni può essere anche trimestrale, ma nella maggioranza dei casi si consiglia di eseguirla una volta all’anno.

    Cosmesi dentale
    Nel corso delle sedute di igiene si possono poi fare, mediante l’uso di apposite mascherine, delle applicazione di fluoro allo scopo di favorire la rimineralizzazione del dente.

    In alcuni pazienti nei quali si è sviluppata una vera malattia del parodonto, la piorrea, a volte si devono eseguire degli interventi più mirati ed approfonditi detti levigatura radicolari o curettage a cielo aperto dove, dopo anestesia, si provvede ad una pulizia profonda della radice e dell’osso circostante.

    • Lo sbiancamento richiede una unica seduta e va solitamente ripetuto una volta all’anno.
    • Il gel sbiancante viene applicato più volte, trattato con luce ultravioletta e l’operazione si conclude nel giro di 40 minuti.
    • A volte si può avere un leggero aumento della sensibilità dentale per qualche giorno.
    • Ultimamente sono stati commercializzati anche prodotti sbiancanti meno potenti che si possono utilizzare tutte le volte che il paziente esegue una igiene orale, mantenendo così più a lungo l’effetto.

    MEDICINA ESTETICA

    L’ultima arrivata tra le attività svolte nel nostro studio, ma già fonte di soddisfazioni sia per noi che per i nostri pazienti.

    La scelta di introdurla nasce dalla convinzione che il benessere passa anche attraverso il piacere di piacersi e che, con interventi leggeri e rispettosi della personalità del paziente, togliere quella piccola ruga che dà al nostro viso una espressione triste o stanca non possa che migliorare la qualità della nostra vita

    Share by: